DOSSIER LIBRO FOLLI E SAPIENTI


DOSSIER LIBRO FOLLI E SAPIENTI

Gent.ma Dr.ssa Barbara Panzacchi,

volevo venire oggi dalle Sue parti per lavorare su quel progetto di cui Le avevo parlato e, cioè, per occuparmi di “simbologia” (antica) nei territori dell’Appennino Tosco-Emiliano-Romagnolo (Monghidoro compreso). Ma il tempo, almeno qui a Firenze, non è bello, piove e il cielo è scuro. Quindi meglio rimandare. Le invio, in allegato,un mio libretto, il terzo della serie, che ho recuperato da antiquari: “Folli e Sapienti” dell’anno 1998. Nella dedica che Le ho scritto in seconda pagina l’ho simpaticamente definita “terribile come un esercito spietato in battaglia” ,frase sottolineata al n. 376 del libro, dove è riportata per intero. Spero non me ne voglia se il concetto si è spostato da “Pelle di Luna” (che era una ‘squaw’ pellirossa, famosa per le sue gesta erotiche – concetto che, però non è assolutamente etichettabile alla Sua persona) a “terribile come un esercito in battaglia”. La cosa non è da prendere alla lettera, ma vuol significare l’impotenza (o quasi) di un uomo, quando questi viene attratto nel vortice del fascino femminile. E’ quindi un concetto generale che però rispecchia bene il detto, secondo il quale, verrebbero ammoniti gli uomini, e cioè: “Se una donna ti ordina di buttarti in un pozzo, tu prega che il pozzo sia poco profondo”.

Questa e altre riflessioni suggerite da un “evaso” o “pseudo-artista-bohémien” trovano posto nel libretto che Le accludo, fatto dieci anni fa, ma che trovo ancora molto attuale.

Detto questo non Le nascondo il fatto che a me piacerebbe realizzare un ‘progetto’ culturale con Lei, ma sinceramente mi è parso che Lei non sia disponibile né per una collaborazione a livello culturale, né, tanto meno, per un qualcosa che investa la Sua vita privata e, conseguentemente, Le “rubi” del tempo prezioso.

Ovviamente, capisco, Lei ricoprte delle cariche sociali e amministrative “di rilievo” in ambito comunale, poi è Avvocato ed ha inoltre tantissimi altri incarichi. Quello che mi sembra più discutibile (degli incarichi) è quello di figurare in uno degli elenchi della “Lista Grillini”, pro-omosessualità. Basta aprire Google alla voce : “Barbara Panzacchi”. Certo, una donna “lanciata” in politica, come Lei, non sta tanto a guardare per il sottile e cerca, con ogni sistema, di raccapezzare voti. I voti sono come il denaro. I Romani dicevano: “Pecunia non olit”. Scusi se mi sono permesso di farLe questo appunto, ma è come se mi fossi tolto un sassolino da una scarpa che mi faceva male. Se la Barbara Panzacchi, di cui sopra, è un Suo omonimo, mi voglia scusare.

Spero di non averLe causato tanto danno in questa mia ricerca di una possibilità di collaborazione e di amicizia con Lei.

Evidentemente mi ero sbagliato, spero che ciò non sia un errore imperdonabile. La lascio ai suoi mille impegni istituzionali, amministrativi, politici. Io, decisamente, sono come Vecchioni: “preferisco una donna con la gonna”.

Se ciò La può confortare, non butterei via tutto di Lei ed è precisamente quel sorriso splendido e quel buonumore che traspare dalla Sua persona, che mi sembrano genuini, come le viole a ciocche, come i prati fioriti del Canda, che guardano verso Monghidoro e la vallata bolognese.

Tanti auguri, Dr.ssa Barbara, soprattutto per il Suo futuro, che spero sia anche di mama buona, gentile e sorridente.

Cordiali saluti.

Paolo Campidori

Fiesole, 17 maggio 2008

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...